ASSOCIAZIONE   SPORTIVA DILETTANTISTICA “PRO SCOGLI”      Chiavari

REGOLAMENTO INTERNO

Art.1 – I soci si dividono nelle seguenti due categorie :

 -          Soci ordinari      (maggiorenni)

 -          Soci junior         (di età inferiore ai 18 anni)

 Art.2 – I soci ordinari hanno diritto di voto attivo e passivo per l’elezione del Consiglio Direttivo.

I nuovi soci ordinari che vengono iscritti nell’anno di scadenza del mandato del Consiglio Direttivo, non godono di diritto di voto attivo per la successiva tornata elettorale.

I soci junior non hanno diritto di voto.

 Art.3 – Le domande di iscrizione devono pervenire al Consiglio Direttivo e devono essere

controfirmate da due soci ordinari.

Le domande di iscrizione dei soci junior devono essere corredate anche della firma di almeno un genitore.

L’accettazione delle domande di iscrizione è prerogativa del Consiglio Direttivo.

 Art.4 – E’ concesso ad ogni socio ordinario di controfirmare, annualmente, un numero massimo di due domande di iscrizione di nuovi soci.

Il socio presentante deve farsi garante delle reali motivazioni del soggetto richiedente, di fronte al Consiglio Direttivo e all’Assemblea dei soci.

 Art.5 - Le quote di tesseramento vengono deliberate annualmente dal Consiglio Direttivo e   portate a conoscenza dei soci con la lettera di convocazione dell’Assemblea annuale ordinaria.

I soci junior versano una quota annuale pari al 50% della quota intera dovuta dai soci ordinari.

 Art.6 – Il termine di scadenza per il pagamento delle quote associative è fissato al 30 aprile di ogni anno (o il 2 maggio, nel caso in cui il 30 aprile sia sabato o festivo).

Scaduto tale termine, il socio dovrà pagare una quota aggiuntiva di mora pari al 20% della quota di tesseramento.

Il socio che non provvederà al pagamento arretrato entro il 31 dicembre , sarà considerato decaduto e verrà escluso dall’Elenco Generale dei Soci.

 Art.7 – La quota associativa deve essere versata, a mezzo bonifico, sul conto corrente bancario, intestato alla Associazione Sportiva Dilettantistica “Pro Scogli”, le cui coordinate vengono indicate sulla lettera di convocazione dell’Assemblea annuale ordinaria .

 Art.8 – All’atto della prima iscrizione il neo socio dovrà produrre due proprie fotografie formato tessera e firmare la dichiarazione sull’autorizzazione al trattamento dei propri dati personali, secondo le disposizioni di Legge vigenti.

 Art.9 – I soci ordinari possono avere in dotazione, dietro pagamento delle spese di duplicazione, la chiave di accesso ai locali della sede e la tessera per l’apertura del cancello di ingresso all’area sociale esterna.

 Art.10 – Ogni socio è personalmente responsabile della chiave e della tessera ricevute in dotazione, non può cederle a terzi, neppure temporaneamente, né farne copia alcuna.

 - Norme comportamentali

 Art.11 – L’accesso all’area sociale e alla sede sono riservate ai soli soci e agli ospiti accompagnati dai soci.

La sede sociale è fruibile dai soci, dalle ore 9,00 alle ore 23,00 di ogni giorno.

Eventuali richieste di accesso all’area e/o l’utilizzo delle dotazioni sociali, in orari differenti da quelli sopraindicati, dovranno pervenire, con congruo margine di tempo, ad un membro del Consiglio Direttivo.

 Art.12 – L’accesso all’area del bunker e l’utilizzo di tavoli e sedie sono riservati ai soli soci, i quali faranno uso delle chiavi, depositate in copia unica, presso la sede. Non sono ammesse duplicazioni delle suddette chiavi, per usi personali.

 Art.13 – E’ fatto obbligo, a tutti i soci ed ospiti dell’Associazione, di curare la pulizia, il decoro e l’ordine dell’area e dei locali sociali, collocando i rifiuti negli appositi contenitori.

 Art-14 – Non è consentito circolare e/o parcheggiare all’interno dell’area sociale, motocicli e biciclette.

 Art.15 – I posti dedicati alle canoe, all’interno dell’area sociale, vengono assegnati ai soci, sulla base delle domande presentate, fino alla saturazione dei posti.

Il Consiglio Direttivo stabilisce ogni anno la quota da versare per chi usufruisce del posto-canoa.

L’assegnazione è effettuata tenendo conto della data di presentazione della domanda.

Viene stilata annualmente, una graduatoria dei soci richiedenti il posto-canoa, utile alla attribuzione dei posti eventualmente lasciati liberi.

 Art.16 – I soci possessori del posto-canoa devono provvedere alla corretta sistemazione della canoa e garantirne la inamovibilità ai fini della sicurezza dei frequentatori dell’area sociale.

 Art.17 – All’interno dei locali è vietato fumare e occorre evitare di gettare a terra mozziconi di sigarette negli spazi esterni.

 Art.18 – Non è ammesso depositare materiali o attrezzature personali, nell’area sociale esterna, nei locali della sede e nell’area del bunker.

Eventuali spazi per dotazioni balneari di proprietà dei soci (sedie, materassini, lettini, ecc….) saranno messi a disposizione dal Consiglio Direttivo, per la durata della stagione estiva, dietro versamento di un piccolo contributo a favore dell’Associazione.

 Art.19 – Non è ammesso l’utilizzo della cucina, salvo specifica autorizzazione scritta da parte del Consiglio Direttivo.

Viene data la possibilità ai soci di prenotare l’area esterna o interna della sede e l’area bunker, per cene conviviali, dietro regolare prenotazione, versando una quota individuale di partecipazione a favore dell’Associazione, stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo.

 Art.20 - I rapporti tra i soci devono essere improntati al massimo rispetto delle idee, alla lealtà e alla correttezza reciproci.

Non sono tollerati schiamazzi, dispute, discussioni ad alta voce e quant’altro possa arrecare disturbo alla serenità della vita associativa.

 Art.21 – Ciascun socio ha diritto di esprimersi liberamente circa le scelte operative del Consiglio Direttivo in ordine alle questioni sociali; le eventuali lamentele e/o le proposte dovranno essere fatte pervenire al Consiglio Direttivo tramite il Segretario.

 Art.22 - Il Consiglio Direttivo è tenuto ad esaminare le istanze dei soci e a darne debita risposta.

Le eventuali proposte o le richieste che comportano la necessità di specifica delibera da parte del Consiglio Direttivo, dovranno essere formulate dai soci, per iscritto ed in modo circostanziato.

  Chiavari, 14 febbraio 2012                                                         

 

     

 

 

Pro Scogli su Facebook

 




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.6 templates web hosting Valid XHTML and CSS.